Top 7 influential books

16:00

Buonasera lettori! Dopo un po' di settimane che questo "tag" gira per la rete, ho deciso anche io di mostrarvi i libri che hanno influenzato maggiormente la mia vita da lettrice.
Non seguono un ordine particolare, anche se ho cerato di mettere prima quelli che ho letto per primi (scusate il gioco di parole) e per ultimi quelli letti più recentemente.

Il reame perduto di Geronimo Stilton
Quando ero piccola adoravo Geronimo Stiltom, e ogni volta che usciva un suo nuovo libro correvo in biblioteca a leggerlo oppure, se era uno di quelli "grandi", me lo facevo regalare: non potevano mancare alla mia collezione. Perciò anche quando Il reame perduto è uscito non ci ha messo molto a raggiungere la mia amata libreria. Tuttavia questa serie è leggermente diversa dai classici libri di Stilton pieni di immagini e scritte strane, e mi ricordo che per questo motvo, quando lo finii, ero davvero orgogliosa di aver letto un libro senza immagini e continuavo a dire "ho finito un libro scritto tutto in bianco e nero!"


Pollyanna di Eleanor Hodgman Porter
Non ricordo esattamente quale fu la prima volta che lessi questo libro; insieme al film ha sempre accompagnato la mia infanzia. Anche adesso, quando mi immergo nel mondo di Pollyanna non mi annoio mai.








Breaking Dawn di Stephenie Meyer
Ho letto questo libro grazie ad una mia amica che, essendo letteralmente fissata con la serie di twilight, mi aveva fatto vedere il primi due film. Quando il terzo uscì al cinema andammo a vederlo al cinema ed io, curiosa di sapere come finisse la storia, decisi di leggere l'ultimo libro della saga. Lo ricordo particolarmente perché è stato colui che mi ha tolto la paura dei "libroni" che, ammetto, fino a quel momento avevo sempre evitato per l'ansia di dover leggere tutte quelle pagine.


 

Dentro Jenna di Mary E. Pearson
Quando mi regalarono questo libro, non lo presi molto in considerazione, anzi, rimase nella mia libreria per un anno e mezzo prima che mi decidessi a leggerlo. Grazie a questo libro mi sono addentrata nel genere distopico, che attualmente è quello che preferisco.



 



Il giardino degli incontri segreti di Lucinda Riley
Come il precedente, anche questo libro è particolarmente importante per me poiché mi ha introdotto in un nuovo genere che altrimenti non avrei mai sperimentato.



 




Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde di Robert Louis Stevenson
Beh, grazie a questo libro mi sono resa conto che "classico" non era sinonimo di "odierò questo libro". Sicuramente dovrei ringraziare la mia professoressa di italiano per avermelo fatto leggere.



 




Allegiant di Veronica Roth
Dire che ero curiosa di sapere come finisse la saga di Divergent è dir poco. Perciò nonostante non avessi mai letto un libro in inglese, quando Allegiant è stato pubblicato non ho potuto fare a meno di leggerlo. Per adesso è l'unico libro in lingua che ho letto, ma credo proprio che non sarà l'ultimo. (Ogni riferimento a Shatter Me della Mafi è puramente casuale)








Quali sono i libri che hanno influenzato maggiormente la vostra vita? Fatemi sapere! :)



You Might Also Like

0 commenti

Like us on Facebook

Awards

Collaboro con